Acqua per Mafuiane (Presa idrica irrigua dal Fiume Umbeluzi a Mafuiane)

L’opera “Presa idrica irrigua dal Fiume Umbeluzi a Mafuiane” è il primo passo per la realizzazione di un progetto più ampio che prevede la realizzazione di un’azienda agricola e di una scuola agraria. Ma non solo. La realizzazione della presa irrigua permetterà da subito di irrigare un territorio di circa 66 ettari già impiantato per la produzione agricola.

La storia

Già la Cooperazione italiana negli anni 1993-1994 costruì in un primo lotto, nell’ambito di un progetto generale di sviluppo dell’area, un impianto di irrigazione che prevedeva, fra l’altro, un “sollevamento idrico” con cinque pompe dal Fiume Umbeluzi (con funzionamento delle pompe durante le 12 ore giornaliere) che andavano ad alimentare un serbatoio di 500 mc. Con un secondo lotto di lavori furono costruite altre due vasche (con accumulo nelle ore notturne) della capacità complessiva di 1600 e 800 mc.. La vasca di 1600 mc era destinata ad alimentare l’irrigazione delle terre per un totale di 66 ettari. Da molti anni, con il progressivo naturale deterioramento delle apparecchiature elettromeccaniche, le vasche vengono sporadicamente alimentate con limitati volumi d’acqua, comunque non sufficienti per sviluppare le colture in irriguo e per far investire le aziende nell’irriguo. Pertanto la produzione agricola in questa area è molto limitata, nonostante l’impegno dei contadini, e diventa nulla nei periodi di siccità. L’erogazione idrica, infatti, risulta discontinua, essendo la struttura della captazione obsoleta ed efficiente soltanto a circa il 30% della sua capacità. L’attuale sistema di pompaggio dell’acqua dal fiume è in precarie condizioni: delle 5 pompe soltanto 2 sono operanti e spesso in tempi alterni!

Il progetto

Con l’attuale progetto, si è ritenuto opportuno che il nuovo impianto di presa e di sollevamento per la Fattoria-Azienda e Scuola agraria alimenti la vasca di accumulo esistente di 1600 mc in modo che si possa distribuire l’acqua anche ai terreni circostanti a quella della Fattoria-Azienda che la Missione intende costruire.

L’approvvigionamento idrico avverrà prelevando l’acqua dal Rio Umbeluzi, Un grande fiume con portata perenne, anche se a monte è stata costruita una diga (Barragem di Pequenos Libombos). La bontà dell’acqua a scopo irriguo e per l’allevamento del bestiame è confermata da oltre venti anni di utilizzazione in molte aziende agricole alimentate dal sistema di irrigazione costruito dalla Cooperazione italiana negli anni 1993-1994, e oggi gestito dalla Associazione dei “Regantes di Mafuiane”.

Il criterio adottato è quello di dimensionare il nuovo impianto di sollevamento in modo da soddisfare in 12 ore di funzionamento il fabbisogno idrico nel giorno di maggiori consumi per la Azienda agricola-Scuola Agraria che vogliamo costruire; con ulteriori ore di pompaggio si fornirà il volume d’acqua necessario ai fondi agricoli confinanti.